pisa
{{counter.days}}

Giorni

{{counter.hours}}

Ore

{{counter.minutes}}

Minuti

{{counter.seconds}}

Secondi

Treno + Bus da Padova a Lecce da 36,87€

Da Padova a Roma con treno Italo Alta Velocità a partire da 27,90€ + Da Roma a Lecce a 8,97€

Stazione di partenza CHIUDI
Da :
Città o Stazione
A
 
Nessuna Corrispondenza
Più cercate
Stazione di arrivo CHIUDI
Da
 
A :
Città o Stazione
Nessuna Corrispondenza
Più cercate
Data di Partenza CHIUDI
Aggiungi ritorno
Data di Ritorno CHIUDI

Aggiungi passeggeri

Passeggeri

Aggiungi passeggeri

Adulti

{{adtCount}}

Senior

Over 60

{{snrCount}}

Giovani

14-29 anni

{{yngCount}}

Bambini

3 -13 anni con posto

{{chdCount}}

Infant

0-36 mesi senza posto

{{inftCount}}

Cane

Oltre i 5 kg o senza trasportino

{{petCount}}

FATTO

Codice Promo:
CODICE PROMO ATTIVO

Ricerche recenti

CHIUDI

  • {{search.valueStation}} - {{search.valueStationArrival}}

Treno + Bus Padova - Lecce

Le migliori offerte

immagine_carnet_classic_682x250

Carnet Italo: massima convenienza e flessibilità per i tuoi viaggi

Scegli fra i Carnet 10 validi per 180 giorni o i Carnet Special 10 e 20, validi per 30 giorni!

SCOPRI DI PIÙ
offerta_extra_magic_682x250

Italo eXtra Magic, fino al -70% sui tuoi viaggi

Per i viaggi della tua estate scegli la convenienza di Italo eXtra Magic

SCOPRI DI PIÙ
italo-friends_682x250

Italo Friends
viaggiare insieme conviene

Scopri tutta la convenienza di viaggiare in compagnia! Sconti fino al -60%

SCOPRI DI PIÙ

Quali fermate fa il treno tra Padova e Lecce?

Scopri le fermate che effettua il treno sulla tratta Padova - Lecce.

Città
Padova
Ferrara
Bologna Centrale
Firenze Santa Maria Novella
Roma Termini
Lecce
Stazione di cambio:
Cambio con
bus Itabus
Mezzo:
Treno Italo Alta Velocità
Treno Italo Alta Velocità
Treno Italo Alta Velocità
Treno Italo Alta Velocità
Cambio Treno Italo Alta Velocità con bus Itabus
Bus Itabus

Fatti ispirare e parti con italo
Mini Guida, cosa visitare a Padova e Lecce

Viaggiare a Padova
Viaggiare a Lecce
Viaggiare a Padova

Esplorare il Veneto è più facile in treno: Italo ti porta a Padova, capitale della pittura del Trecento, adagiata a pochi km dalla natura dei Colli Euganei e dalla Laguna di Venezia.
La posizione naturale di Padova rende questa città la meta ideale per chi cerca una destinazione ricca sia dal punto di vista naturale che paesaggistico. Inizia a rilassarti e, dalla stazione dei treni, raggiungi a piedi il cuore sociale di Padova, il triangolo delle tre più famose piazze cittadine: piazza delle Erbe, piazza della Frutta e piazza dei Signori. Quest'ultima è così chiamata perché qui si trovava il Palazzo della Signoria, Reggia dei Signori di Padova nel XIV secolo, i Carraresi. Alza gli occhi e ammira la meraviglia architettonica che ti circonda: gli eleganti palazzi storici che circondano la piazza, la Chiesa di San Clemente, il Palazzo del Capitanio e la Torre dell'Orologio. Sull'angolo di strada che da piazza della Signoria si ricollega al Duomo puoi ammirare ed entrare nella Loggia del Consiglio (chiamato anche Gran Guardia), che nel '400 era il palazzo in cui si riuniva il consiglio cittadino. Sali la lunga gradinata, entra nel patio con le sue sette arcate e accedi alla sala superiore, decorata con una serie di affreschi che rappresentano episodi leggendari della vita della città. Piazza della Frutta e delle Erbe fanno invece immediatamente pensare alla loro utilità originaria, che dura ancora oggi: i mercati tradizionali che animano la città ogni mattina e dove potrete comprare frutta fresca o uno spuntino di metà giornata.
La scoperta dell'arte cittadina continua poi nel vicino Duomo e nel Battistero. Se sei amante delle lettere, potrai omaggiare uno dei capisaldi della letteratura italiana, Francesco Petrarca, che fu canonico del Duomo e qui ha un monumento sepolcrale onorario. Il Battistero in particolare riserva un'esperienza unica di arte a 360 gradi: alla fine del '300 Giusto De' Meanabuoi ha dipinto ogni centimetro delle pareti interne fino all'alto della cupola con storie della Genesi e dell'Apocalisse.
Altra piazza simbolo di Padova è l'enorme piazza ellittica di Prato della Valle che non solo è la più grande della città, ma anche una delle più grandi di Europa dopo la piazza Rossa di Mosca.
Ci arriverai facilmente, sempre con una piacevole passeggiata lungo il centro storico, le vie dei negozietti tipici e soprattutto gli antichi portici che caratterizzano le antiche vie dello shopping di Padova. Da sempre Prato della Valle ha avuto funzioni ricreative e commerciali e non ti sarà difficile trovarvi dei mercatini che le circondano. La particolarità di questo luogo simbolo di Padova è che non ha una conformazione tipica di una piazza, ma è più una passeggiata monumentale fra le 78 statue di personaggi del passato il cui centro è l'Isola Memmia, circondata da un canale. Visto che sei in zona, non perdere un altro simbolo di Padova, meta di pellegrini da tutta Italia ed Europa, la Basilica di Sant'Antonio da Padova, chiamata dai padovani semplicemente come Il Santo. Qui sono custodite le reliquie del Santo e la sua tomba, e vale la pena visitarla per ammirarne la magnificenza e la sua ricchezza artistica e architettonica.
Ciliegina sulla torta di un itinerario artistico a Padova rimane poi la Cappella degli Scrovegni, cappella trecentesca dedicata alla Vergine annunziata. La sua architettura esterna è molto semplice ma quello che vi troverai all'interno ti lascerà senza fiato. Giotto ha decorato questa Cappella rendendola famosa in tutto il mondo con il suo ciclo di dipinti dedicati a storie del Vecchio e Nuovo Testamento: il tutto è sovrastato da un soffitto azzurro intenso a simboleggiare il cielo.
Ora che hai fatto scorpacciata di arte, è ora di riempire anche lo stomaco! Inizia il tuo percorso enogastronomico padovano concedendoti per prima cosa uno spritz, aperitivo inventato proprio a Padova, da spizzicare con qualche salume locale. Deliziati poi con i bígoli, gli spaghetti grossi artigianali, o un piatto a base di carne bianca come l'oca in onto padovana, per finire con un'ampia scelta di dolci padovani, come la torta sbrisolona o il pan del Santo. Chiudi il pasto con un leggendario caffé del Caffé Pedrocchi, chiamato anche "senza porte" perché per tutto l'Ottocento e fino al 1916 rimase aperto a ogni ora del giorno e della notte.
Non attendere ancora, acquista subito il tuo biglietto su Italotreno e vieni a conoscere Padova!

Viaggiare a Lecce

Visita Lecce in treno. Lecce è un piccolo gioiello incastonato nel Salento che merita di essere visitato fino in fondo e con grande attenzione. Qui l’architettura barocca è spettacolare e lascia incantati tutti quelli che osservano la città: muoversi con gli occhi colmi di meraviglia è tipico di chi visita la città per la prima volta.

Elegante e vivace, Lecce offre spiagge e mare stupendi ma anche bellezze architettoniche ineguagliate in tutta Italia, il barocco leccese è infatti Patrimonio UNESCO dell’Umanità.

La visita di Lecce non può non partire dal suo Duomo meraviglioso che stupisce come una delle massime espressioni del barocco in Italia. Quando si entra al suo interno i soffitti dorati passano in secondo piano rispetto alle numerose statue di santi tutti in pietra leccese; uno splendido contrasto con i marmi presenti negli altari impreziosito da lame di luce che penetrano dalle finestre laterali.

L’esplorazione di Lecce non può dirsi completa senza una visita allo splendido castello voluto da Carlo V nel Cinquecento. La struttura massiccia domina la città dall’alto e rimanda, ancora oggi, tutta la potenza di una grande dinastia.

Per chi ama scoprire le città la Basilica di Santa Croce a Lecce è uno dei punti nevralgici; estremamente particolare e bellissima, la basilica, ha fregi zoomorfi che si intrecciano con decorazioni floreali e vegetali in un intricato disegno tutto da decifrare e tantissime statue.

Infine, nel cuore del centro storico sorge la Chiesa di Santa Irene, l’antica protettrice della città. La sua facciata è davvero meravigliosa ed è un mix di stili diversi che non lasciano scampo al visitatore. Per chi ama il mare e i paesaggi suggestivi Lecce è pronta a stupire con le spiagge Torre dell’Orso e di San Cataldo.

Lecce è una città famosa per la sua buona cucina, il pasticciotto leccese è famoso in tutta la penisola ma solo qui si può gustare in versione originale. Con il mare a dominare la regione è impossibile non provare i piatti a base di pesce come il polpo alla pignata o la fracaja.

Per chi poi ama mangiare visitando la città allora perché non provare la pizza di patate? Il suo gusto è adorabile sia calda che fredda ed è una specialità locale che non può mancare in un tour gastronomico che si rispetti.

Cosa aspetti? Acquista subito il tuo biglietto per Lecce.

Guarda anche

circle

Attendere Prego...